L’ORA DEL CODICE

Dal 4 al 10 Dicembre 2017

L’Ora del Codice, in inglese The Hour of Code™, è un’iniziativa nata negli Stati Uniti nel 2013 per far sì che ogni studente, in ogni scuola del mondo, svolga almeno un’ora di programmazione. Solo per fornire qualche dato, possiamo dire che ad oggi ha coinvolto decine di milioni di studenti in più di 180 nazioni. Scopo dell’iniziativa è far capire, agli studenti, agli insegnanti, ai genitori, e più in generale alle comunità in cui questi vivono e operano, che attraverso l’apprendimento dei sistemi e della tecnologia informatica, si può comprendere meglio la società di oggi e quella del futuro. Ecco perché è necessario che soprattutto le giovani generazioni, apprendano la cultura scientifica, sviluppando la capacità di risoluzione di problemi e la creatività. L’aver acquisito tali capacità, sarà inoltre di fondamentale importanza per inserirsi nel mondo del lavoro, qualunque professione andranno a svolgere. Per quanto riguarda l’Italia, gli eventi organizzati sono stati oltre 24.000, e per la gran parte hanno visto la partecipazione delle scuole nel loro complesso. A partire da settembre 2014 “L’Ora del Codice” è stata proposta a tutte le scuole nell’ambito del progetto Programma il Futuro. Nello specifico, Il MIUR, in collaborazione con il CINI – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica, ha avviato questa iniziativa con l’obiettivo di fornire alle scuole una serie di strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per formare gli studenti ai concetti di base dell’informatica, ed i risultati, così come i riconoscimenti non sono tardati ad arrivare. Nell’anno scolastico 2016/2017, l’iniziativa ha visto la partecipazione di oltre 1.600.000 studenti, 25.000 insegnanti e 5.800 scuole in tutta Italia, collocando il nostro paese all’avanguardia in Europa e nel mondo. Nel corso dei primi due anni di progetto gli studenti hanno complessivamente svolto più di 10 milioni di ore di informatica e più di 22 milioni nel sol Anno Scolastico 2016-17. Cosicché il progetto Programma il Futuro è stato riconosciuto come iniziativa di eccellenza europea per l’istruzione digitale nell’ambito degli European Digital Skills Awards 2016. Per quanto riguarda la Toscana, ed in particolare l’area metropolitana fiorentina e la provincia di Arezzo, segnaliamo, 3 istituti comprensivi che hanno già organizzato delle iniziative per il 2017:

1.    Istituto Comprensivo “ D. Da Settignano” di Dicomano, Firenze.  Hanno partecipato all’evento gli studenti della scuola primaria. Nello specifico  il  4 dicembre alle 10.00 gli alunni delle classi seconda e terza hanno fatto da tutor ai bambini della scuola dell’infanzia, alle altre classi della primaria e a tutti coloro interessati a partecipare alla pianificazione di percorsi unplugged e giochi on line presenti sul sito code.org. Info: http://icdicomano.fi.gov.it/

2.    Istituto Comprensivo Marco Polo di Prato.  Ha deciso di partecipare tutte le classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado ed i docenti sono stati invitati  a visitare il sito di Programma Futuro, in modo da scegliere l’attività più congeniale per i propri alunni. Info: http://www.marcopolo.prato.gov.it/

3.     Istituto Comprensivo di Sansepolcro, Arezzo.  Partecipa con 40 classi della scuola primaria e secondaria di primo grado (coinvolti più di 900 alunni e moltissimi insegnanti), con l’intento anche di coinvolgere e mostrare alle famiglie quello che i ragazzi fanno a scuola e spiegare l’importanza dell’informatica, delle STEM (Scienze Tecnologia Ingegneria Matematica) e del coding nella didattica. Info: http://www.icsansepolcro.it/ora-del-codice-2017/

Forza ragazzi, cosa aspettate a partecipare! 

Per saperne di più su su “L’Ora del Codice” scaricate il volantinoL’ Ora del Codice (Hour of Code™) è un’iniziativa nazionale della Computer Science Education Week  e di Code.org per introdurre milioni di studenti ad un’ora di informatica e programmazione.

 

Articoli simili