Vivere nella Florentia romana

Che aspetto aveva Firenze al tempo dell’imperatore Adriano? Dove erano i templi, il teatro, le terme, le abitazioni dei cives florentini? La Florentia del secondo secolo dopo Cristo rivive nelle cartoline realizzate nel primo Novecento da Corinto Corinti e nelle ricostruzioni tridimensionali in computer graphics.

Novità

Destinatari: quinta classe della scuola primaria

Referente: Associazione Museo dei Ragazzi di Firenze
Programma in collaborazione con: Ente Cassa di Risparmio di Firenze – Portale Ragazzi (www.portaleragazzi.it) e Università degli Studi di Firenze – Portale Storia di Firenze (www.storiadifirenze.org)
Coordinamento scientifico: Massimo Marcolin ed Elisabetta Stumpo (e.stumpo@comune.fi.it), Museo dei Ragazzi di Firenze; Marcello Verga e Aurora Savelli, Dipartimento di Studi sullo Stato, Università degli Studi di Firenze; Alessandra Cavallini, Portale Ragazzi – Ente Cassa di Risparmio di Firenze
Sede: in classe
Web: www.palazzovecchio-museoragazzi.it
 

{jkefel kefelui=[tabs] title=[SCHEDA DESCRITTIVA]}

Che aspetto aveva Firenze al tempo dell’imperatore Adriano? Dove erano i templi, il teatro, le terme, le abitazioni dei cives florentini? La Florentia del secondo secolo dopo Cristo rivive nelle cartoline realizzate nel primo Novecento da Corinto Corinti e nelle ricostruzioni tridimensionali in computer graphics.

Ma come viveva una famiglia fiorentina nella Florentia di allora? Come vestivano, cosa mangiavano, quali attività svolgevano nell’arco della giornata? Quali erano le differenze fra maschi e femmine, adulti e bambini, ricchi e poveri, schiavi e liberi? Dal confronto fra una giornata di una famiglia dell’antica Florentia e quella di una famiglia d’oggi scaturiscono le difformità e le somiglianze, permettendo di affrontare in modo leggero tematiche come la mortalità infantile, la condizione femminile, l’educazione, il senso del bello e del decoro.

CHE COSA SI FA
laboratorio in classe: con il supporto di materiali  diversi (immagini, filmati, ricostruzioni virtuali, repliche di oggetti, mappe) si propone ai ragazzi di immedesimarsi in una famiglia fiorentina del II secolo d. C., vivendo con loro una giornata di festa.

 

{jkefel title=[INFORMAZIONI UTILI]}

Come prenotare
le prenotazioni si effettuano dal 15 settembre 2010 a maggio 2011, fino a esaurimento dei posti disponibili. Per prenotare è necessario telefonare al call centre educativo dell’Associazione Museo dei Ragazzi di Firenze al numero 055 2616788, dal lunedì al venerdì, nell’orario 9.30-13.00 e 14.00-16.30, o inviare una mail a didattica.museoragazzi@comune.fi.it


durata        
tre ore al mattino (per due classi), due ore al pomeriggio (per una classe)

orari                             
lunedì alle 09.30 e 14.00
martedì alle 14.00
mercoledì alle 09.30
giovedì alle 9.30
 venerdì alle 14.00

periodo        
da ottobre 2010 a giugno 2011

attività gratuita

indicazioni particolari    
L’attività al mattino può essere prenotata solo da due classi in contemporanea. L’attività richiede la presenza di un ambiente adeguato per le proiezioni.
{/jkefel}