Youtube KIDS

Dopo anni di dibattiti su cosa fanno i bambini online e su cosa dovrebbero fare gli adulti per proteggerli da contenuti sgradevoli e fenomeni come cyberbullismo, hate speech etc, anche le grandi compagnie web, con notevole ritardo, iniziano  a  muovere dei passi concreti verso la tutela dei minori.

E’ uscita anche in Italia la aap di YouTube KIDS che promette un’esperienza di navigazione protetta e controllata per i più piccoli.

La versione italiana di YouTube, disponibile su Google Play e su App Store, ha in primo piano molti contenuti italiani per bambini: dallo Zecchino d’Oro alle filastrocche di Coccole Sonore, dalle avventure della fate del Winx a Lego Ninjago.

Inoltre il genitore può attivare dei filtri di “controllo parentale” ovvero: creare la profilazione dei gusti del figlio, limitare la ricerca di video, decidere il tempo di visione dei video, controllare la cronologia e segnalare eventuali contenuti non adatti.

Youtube Kids è già attivo in 40 paesi, 20 dei quali in Europa, dove si attiene alle disposizione del Gdpr, non raccogliendo alcun dato sulla navigazione degli utenti loggati (l’app si può navigare anche senza un profilo) e non mostrando pubblicità targhettizzate ogni 15 minuti che portino la navigazione del bambino al di fuori della piattaforma. Tuttavia qualche pubblicità ritenuta “adatta” dalla piattaforma emerge ogni qual volta viene impostata la ricerca di un video.