Senza categoria

Riflessioni su? Dante Alighieri

19 Mar 2010

Istituto Comprensivo Pirandello FirenzeIn attesa dei lavori definitivi delle classi coinvolte nel progetto Un Minuto per Dante, pubblichiamo le impressioni dei ragazzi dell'Istituto Comprensivo Pirandello di Firenze, autori anche di un simpatico video dedicato al "dietro le quinte", pubblicato recentemente su PortaleRagazzi.

Queste le impressioni dei ragazzi su Dante Alighieri!
 

…Se fosse ancora in vita non finirei mai di fargli domande.
Alessandro

Grazie al modo in cui sono state scritte, le similitudini mi piacciono perchè mi fanno venire subito un'ispirazione , una "scena in testa”.
Silvia

Mi è piaciuta la descrizione di questo buio e di queste tenebre.
Lorenzo

Mentre leggi  la Divina Commedia ti viene voglia di continuare all’infinito senza fermarti, cercando sempre  di trarre insegnamenti.
Sara

Conoscere la Divina Commedia non solo dal punto di vista della letteratura italiana, ma anche da quello dell’arte è un’idea davvero geniale.
E’ bello scoprire le immagini che ci sono tra le righe di un libro, ricostruendole passo passo  grazie a precise descrizioni a volte un po’ difficili da capire.  Messe insieme come le tessere di un puzzle formano un’immagine completa, che può rappresentare cose belle o cose brutte, dannati senza speranza o angeli beati.
Leggere la Divina Commedia è un po’ come montare un film: non si deve dare nulla per scontato, perché anche il più piccolo errore può stravolgerne il significato.
Attraverso il racconto Dante ci fornisce delle immagini forti e significative e, grazie alla sua grande abilità di scrittore, si trasformano nella nostra fantasia in scene che sembra di vivere in prima persona.
Leggendo la Divina Commedia, sembra di trovarsi in un mondo fatto di dolore e beatitudine, disperazione e speranza.
Disegnare alcune di queste scene è stato utile per comprenderne meglio il significato che altrimenti, con la sola lettura, sarebbe stato di difficile interpretazione.
Imparare e recitare i brani insieme agli altri ragazzi mi ha permesso di apprezzare la poeticità dantesca, che sembra possedere una musicalità nelle sue rime.
La mia opinione è che questo laboratorio sia stato una bellissima esperienza, perché ci ha permesso di apprezzare tutti gli aspetti artistici di questa grande opera.
Spero che questa esperienza possa avere un seguito, magari anche con altre opere letterarie.
Sarebbe interessante estendere questa attività anche ad altri generi, come ad esempio quello musicale.

Alessandro


La Divina Commedia è una storia fantastica, di cui si continuano a trovare  alcune analogie con la vita reale, anche dopo quasi otto secoli dalla sua realizzazione.
Di seguito ne elenchiamo alcune:

Ma come avrà fatto Dante a scrivere tutto ciò, in modo così strutturato, quasi impossibile?
Costanza

Mi hanno colpito le tre furie e Medusa. Mi piace l’idea dei suoi capelli “serpentati”.Alcune volte mi chiedo: Ma qualche serpentello le avrà dato un morso?
Mi piace anche l’idea di pietrificare la gente con lo sguardo. Questi  occhi mi ricordano quelli di mia mamma, perché quando è arrabbiata e mi guarda, mi pietrifica con lo sguardo.

Natasha

A me è piaciuto tutto dell’Inferno, per cui parlerò del personaggio che non mi è piaciuto: Pluto.
Emanuele

I paesaggi dell’Inferno sono ambigui. Dante li  vede riflessi negli occhi di Virgilio.
Ho scelto Lucifero tra tutti i personaggi, perché mi affascina quel luogo ghiacciato con luci contrapposte che danno un senso disperato  e pauroso.

Nicola

La Divina Commedia è come un mito, perché è un modo  di dare risposte  a domande  che l’uomo si è posto e continua a porsi.
Elisa

Attraverso il  lavoro svolto nel progetto “Un minuto per Dante” abbiamo imparato tutto allegramente, partendo dal nulla: ora abbiamo la Divina Commedia impressa nella nostra mente.
Costanza


Visita la sezione di 1 Minuto per Dante


CONDIVIDI:

Iscriviti

Newsletter

Rimani aggiornato con le ultime notizie di PortaleRagazzi.it

Accetto la Privacy policy

Ti potrebbe interessare anche..