NO TRAP! S.I.F.A. Scuola insieme alla famiglia

Anno Scolastico 2016 / 2017

Un programma di prevenzione del bullismo e del cyber-bullismo rivolto agli adolescenti, la cui efficacia è stata testata attraverso  sperimentazioni che dimostrano una riduzione significativa dei fenomeni di bullismo (circa il 30%).

Finalità

Lavorando su più livelli (online e faccia a faccia) e coinvolgendo più attori (ragazzi, docenti, psicologi) il presente progetto si propone di:

  • Ridurre l’incidenza e la prevalenza dei comportamenti di bullismo e vittimizzazione sia nel contesto online che in quello faccia a faccia;
  • Ridurre le conseguenze drammatiche sulle vittime e sugli attori;
  • Migliorare il clima scolastico e promuovere atteggiamenti di legalità e convivenza nella scuola e nella comunità;
  • Attivare l’empatia verso la vittima e promuovere strategie funzionali per far fronte al problema con un focus sia sulla vittima che sui ragazzi che spesso osservano e non fanno niente per fermare le prepotenze;
  • Fornire supporto a ragazzi, famiglie, e scuole non direttamente coinvolti nelle attività faccia a faccia, tramite il sito e le azioni online.
Contenuti e metodologie

Il modello di intervento, al fine di modificare le dinamiche prepotenti del gruppo classe, prevede un coinvolgimento attivo degli studenti, che, sulla base del modello della peer education, diventano gli attori del cambiamento. I peer educators, infatti, dopo essere stati formati, lavoreranno sia in classe, conducendo alcune attività con i compagni, che online, sul sito web del progetto, fornendo supporto ai coetanei in difficoltà. Gli insegnanti, dopo una formazione specifica, avranno un ruolo cruciale di supervisione del progetto e del lavoro dei peer educators.

L’attività prevede 5 incontri in aula così articolati:
  • primo: sensibilizzazione sui temi della Rete edei fenomeni di bullismo e cyberbullismo, presentazione degli obiettivi del progetto, divisione della class in gruppi e assegnazioni temi sui cui lavorare.
  • secondo incontro: analisi delle cause deglia spetti di bullismo e cyberbullismo scelti dai gruppi ed esercizi di problem solving.
  • terzo incontro: realizzazione di piani di fattibilità epr combattere il bullsimo ed il cyberbullismo nel contesto scolastico.
  • quinto incontro: L’incontro finale è orientato a costruire un ponte di collaborazione tra studenti, genitori e scuola sui temi che in questo momento storico suscitano notevoli preoccupazioni e paure. Questo incontro sarà realizzato all’interno di un evento finale

Relatori soci di EbiCo, Società Cooperativa Sociale ONLUS, psicologi e ricercatori del Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università degli Studi di Firenze e prof.ssa Ersilia Menesini

Documentazione

Manuali per gli insegnanti, peer educators, cartelloni e sito web dedicato.
Restituzione dei risultati: sulla base dei dati raccolti si stilerà un report con un’analisi della prevalenza del fenomeno nella scuola e con indicazioni circa l’efficacia dell’intervento. Oltre ad una relazione scritta sarà previsto un evento finale di restituzione alle classi.

Indicazioni particolari

Si prevede il coinvolgimento di 6 scuole e per ogni scuola si richiede la partecipazione di massimo 4 classi.

Info e Contatti

Cod. 77 Leggi la scheda su le Chiavi della città

destinatari scuola secondaria di 1°grado classi 1a 2a 3a

referente Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze, Servizio Attività Educative e Formative, Ufficio Progetti Educativi, 055 2625691

predisposto da PortaleRagazzi.it di Fondazione CR Firenze, Ebico Coop. Soc e Dip. Scienza Formazione e Psicologia UNIFI

sede nelle classi e sulla community www.notrap.it

web/e-mail www.notrap.it – info@notrap.it