Memoriale Italiano di Auschwitz

Torna visibile a Firenze, presso il centro Ex3 di Gavinana, il Memoriale Italiano di Auschwitz. Opera d’arte contemporanea collocata nell’ex campo di sterminio e poi smantellata. Il restauro dell’opera è stato finanziato grazie al generoso intervento della Fondazione Cr Firenze.

Monito per la memoria, simbolo tragico di una storia che non deve tornare attuale, torna visibile a Firenze, presso il centro Ex3 di Gavinana, il Memoriale Italiano di Auschwitz, opera d’arte contemporanea prima collocata nell’ex campo di sterminio e poi smantellata.

Allestito ad Auschwitz nel 1979 e inaugurato nella primavera successiva, 40 anni dopo viene presentato a Firenze al termine di una lunga e dolorosa vicenda che ne ha portato prima alla chiusura al pubblico e poi alla minaccia di smantellamento da parte della direzione del museo.

In occasione della presentazione del Memoriale, è stata inaugurata una grande mostra,  interamente prodotta dall’ANED, dal titolo “Un filo ininterrotto. La memoria della deportazione e il Memoriale di Auschwitz”.  Il Memoriale può essere visitato gratuitamente su prenotazione.

Info e prenotazioni:  055.2768224 | info@muse.comune.fi.it / per le scuole:  055.2616788 |  didattica@muse.comune.fi.it