Dalla fibra al tessuto

La tintura

9 Dic 2013

Dalla preistoria, fino al XIX secolo, le fonti di colore per tessuti, cosmetica e Arte erano di origine vegetale o animale. Maestri tintori di tutte le epoche hanno elaborato delle ricette di tintura molto precise di cui erano spesso gelosi.

Nella seconda metà del XIX secolo, il chimico inglese William Perkins sviluppò la prima tintura chimica; il colorante non era più estratto dalle piante ma era sintetizzato in laboratorio. Questi coloranti sintetici erano meno costosi e più facili da produrre, perciò sostituirono progressivamente le tinture naturali.

 Tuttavia, i coloranti chimici, pur essendo molto efficienti per colorare i tessuti, pongono diversi problematiche : l'inquinamento delle acque di scarico, la tossicità di alcune sostanze e l'origine petrolchimica non rinnovabile.

Per questo motivo, oggi, vari progetti di ricerca sono condotti in tutta Europa per la reintroduzione di piante tintoriali e lo sviluppo di coloranti naturali che potrebbero essere, in alcuni casi, un'alternativa ai coloranti chimici.

Al di là delle possibili applicazioni nell'industria, i coloranti vegetali hanno un interesse artistico e didattico; ci portano a parlare di natura, tradizione, Arte, storia e magia dei colori.

Per saperne di più, consulta le schede e la presentazione sull'Arte della tintura naturale!

 

Ricette sulle tinte naturali

 

Grazie alla lezione in classe e agli appronfondimenti disponibili qui, puoi iniziare a sperimentare la tintura naturale. Scarica la scheda tecnica di tintura e prendi nota di ogni tuo sperimento come un vero scienziato!


CONDIVIDI:

Iscriviti

Newsletter

Rimani aggiornato con le ultime notizie di PortaleRagazzi.it

Accetto la Privacy policy