Curriculi Digitali: bando MIUR per al didattica innovativa

Una nuova azione del Piano scuola digitale  del MIUR che mette a  disposizione un totale di 4,3 milioni di euro per le scuole che parteciperanno al bando “Curricoli digitali” .

Verrano finanziati 25 percorsi didattici (fino ad un massimo di 170 mila euro ciascuno), progettati per lo sviluppo di competenze digitali e trasversali, con metodologie di apprendimento innovative che stimolino il ruolo attivo e proattivo degli studenti nel processo di apprendimento.

Questi i temi su cui  gli istituti potranno lavorare:

  • diritti in Internet;
  • educazione ai media ed ai social media; educazione all’informazione;
  • STEM (sviluppo delle competenze digitali, ad esempio, per la robotica educativa, coding, making e stampa 3D);
  • big e open data; 
  • arte e cultura digitale;
  • educazione alla lettura e alla scrittura in ambienti digitali;
  • economia digitale;
  • imprenditorialità digitale.

Il bando è aperto fino al 10 Novembre e prevede la partecipazione di scuole in rete o in forma di partenariati anche con organizazioni private, università o altri enti.

I curricoli presentati dovranno essere prototipi sottoforma di presentazione (slides) o video tutorial e dovranno rispettare alcuni criteri tra cui: trattere uno solo dei temi sopra citati, replicabilità, scalabilità, trasversalità dei contenuti.

Il MIUR fornisce una serie di modelli e video tutorial per accompagnare gli insegnanti nella progettazione del curriculum e nell’attuazione del piano Scuola Digitale http://www.istruzione.it/scuola_digitale/index.shtml

I progetti vincitori dovranno essere realizzati OER Open Educational Resources ovvero liberi per la condivisione ed il libero riutilizzo da paret di chiunque.

In linea con i curriculi digitali, Tim e la Fondazione Impara Digitale mettono a disposizione di tutte le scuole italiane  Curriculum Mapping ovvero una piattaforma online multidisciplinare per la progettazione collaborativa tra docenti e la creazione condivisa con gli studenti.

Il curriculum mapping è un approccio didattico, nato negli USA alla fine degli anni Novanta, che si fonda su tre principi: documentare, valutare  e revisionare le singole unità di apprendimento per programmare per competenze in un ambiente open source e attraverso un percorso personalizzato.