Torna TEATRIaperti

TEATRIaperti, il festival/cantiere organizzato dall'Associazione Firenze dei Teatri, torna dal 25 al 28 settembre con spettacoli, concerti, incontri, mostre, visite guidate ai luoghi nascosti dei teatri insieme ad una sezione dedicata appositamente ai bambini e ai ragazzi.

Protagonista anche quest’anno è il pubblico che con la speciale tessera del costo di soli € 7,00 potrà attraversare l’intera area metropolitana fiorentina e immergersi in nuovi, spettacolori mondi.

Non ci si accontenta infatti dei soli palcoscenici tradizionali: il teatro sarà ovunque, in luoghi storici particolarmente prestigiosi, nelle piazze, nelle biblioteche, negli istituti culturali, ma anche nelle vetrine dei negozi e nelle automobili. Perché teatro e vita non sono separabili, ed è giusto che l’arte della scena si sveli in ogni luogo.

Tra gli spettacoli proposti dai teatri Soci di Firenze dei Teatri si può citare in ordine cronologico la rara Medea del compositore boemo Jiri Benda impersonata da Maddalena Crippa proposta dall’ORT al Verdi; dalla riflessione shakesperiana su Romeo e Giulietta in 21 movimenti del regista Franco Palmieri al Florida alla classica Ascensione di Novelli diretta da Raoul Gallini all’Antella (tutto il 25 settembre).

Nella seconda giornata, venerdì 26, il Teatro del Maggio Musicale porterà la sua Recondita armonia sotto la loggia del Porcellino, mentre l’Everest dà nuova veste ai tormenti di Sarah Kane con Febbre, il Cestello propone il classico del compianto Oreste Pelagatti Una notte sul Nilo e il Dante di Campi Bisenzio rievoca la straordinaria stagione di Vernice fresca. Sempre il 26 il Manzoni di Calenzano offre le variazioni su Euripide di Valentina Capone in Sole.

Sabato 27 gli olandesi di Koning Carlos danno vita alla Limonaia di Sesto Fiorentino al viaggio mentale di Momenten, mentre alle Laudi si potranno seguire Le notti bianche di Dostoevskij nella versione di Lino Spadaio.

Domenica 28 tra gli eventi di chiusura lo spettacolo su Tina Modotti Fino all’ultimo sguardo, che i Teatri d’Imbarco propongono nel foyer del Teatro della Pergola, l’assegnazione al Teatro Niccolini di S.Casciano del Premio Morrocchesi a Giuliana Lojodice impegnata poi in lettere da Franz Kafka, e al Cenacolo di S.Croce la seconda parte de Il dito di Galileo, progetto della compagnia Catalyst sulla vita e le sofferenze del grande scienziato, come seguito del primo appuntamento previsto il 26 all’Officina profumo-farmaceutica di S. Maria Novella.

Il teatro sarà però ovunque. Attende infatti il pubblico un particolare spettacolo all’interno della nuova Skoda Superb (giovedì 25 a partire dal primo pomeriggio con partenze da Piazza Strozzi) che unisce automobile e città nel segno dei libri selezionati da Anna Benedetti e Leggere per non dimenticare; e Reality Love, le quattro performance di Chiara Murru nelle vetrine di quattro tra i più prestigiosi negozi del centro storico; gli spettacoli del festival Costante Cambiamento diretto da Teresa Zurzolo, che gettano un ponte sulla cultura dell’esotico Vietnam; gli eventi in collaborazione con il Corso di Laurea Pro.Ge.A.S.; la video-installazione V.I.R.U.S., dedicata alla lettura collettivadella Vita di Galileo di Brecht, e tutti gli interventi delle compagnie e degli ensemble che hanno aderito al bando di Firenze dei Teatri.


Per la prima volta, Firenze dei Teatri è accompagnata nel suo cammino dal prezioso sostegno dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, che ha voluto contribuire alla realizzazione della manifestazione direttamente, e in modo particolare alla sezione dedicata ai bambini e ai ragazzi, TEATRIaperti Ragazzi,attraverso lo strumento del Portale Ragazzi.
Dopo TEATRIaperti Ragazzi, il legame proseguirà con la fornitura di contenuti al Portale e l’apertura di uno spazio dedicato al teatro ragazzi sul programma mensile che Firenze dei Teatri stampa ormai da tempo.

Spicca in TEATRIaperti Ragazzi il virtuoso e particolare esperimento realizzato in collaborazione con Unicoop Firenze: Le Mille e una notte dei bambini che Pupi e Fresedde portano nel pomeriggio del 26 settembre al Centro di Educazione al Consumo Consapevole di Via Vittorio Emanuele, una combinazione inedita tra favola orientale e moderni comportamenti d’acquisto dedicata ai più piccoli (lo spettacolo ha anche una versione “da grandi” al Teatro di Rifredi il 26 e 27 settembre).

Per consultare il programma completo e ricevere informazioni su dove acquistare la TeatriCard si consiglia di visitare il sito www.firenzedeiteatri.it.