DIPENDENZA DA SMARTPHONE

Gli smartphone hanno cambiato radicalmente il nostro modo di vivere e di relazionarci con gli altri; sono parte integrante della nostra vita, ci permettono di rimanere sempre connessi e informati, ma possono anche renderci dipendenti. Secondo alcune delle più recenti ricerche, la dipendenza dall’uso di smartphone formerebbe connessioni neurologiche nel cervello in modo simile a quelle che si sviluppano in coloro acquisiscono una dipendenza sostanze stupefacenti. Cosa fare? Premesso che esistono alcune App, quali ad esempio Moment e Break Free che possono esserci di aiuto in particolare: la prima ci avvisa con delle notifiche quando è troppo tempo che stiamo utilizzando lo smartphone, mentre la seconda ci aiuta a monitorare l’attività online con delle statistiche periodiche, potremmo progressivamente cominciare a seguire i consigli di seguito elencati:

1.     Disattiviamo le notifiche push, controllando e-mail e social in momenti specifici della giornata.

2.     Non guardiamo lo schermo mentre parliamo con qualcuno. È un comportamento compulsivo, ed è anche molto maleducato nei confronti del nostro interlocutore.

3.     A meno che non si voglia condividere con i nostri amici un filmato, che ci ha colpito per commentarlo insieme, ricordiamoci che è sempre meglio preferire le interazioni reali ai sostitutivi.

4.     Evitiamo di utilizzare lo smartphone al cinema, durante concerti o a teatro, ma anche sull’autobus o in attesa del semaforo verde.

5.     Se a forza di scrollare la home dei social cominciamo ad avvertire stress e nervosismo valutiamo la possibilità di disconnetterci per un po’; l’eccessiva concentrazione fa male alla vista e affatica la mente.

6.     Prima di coricarci, ricordiamoci di spegnere lo smarthpone. Studi scientifici hanno dimostrato che la luce blu che lampeggia durante la notte inibisce il rilascio della melatonina, un ormone prodotto dalla ghiandola pineale che ci aiuta a rilassarsi durante il sonno.

7.     Se stiamo guidando o camminando per strada, non mandiamo messaggi; ci sono situazioni in cui un attimo di distrazione potrebbe esserci fatale.

8.     Quando siamo in famiglia, almeno durante i pasti, anziché chiuderci nei nostri mondi virtuali, spegniamo tutti i dispositivi (possibilmente anche la televisione) e riscopriamo l’arte della conversazione!