Agli Artigianelli due nuove realtà per la formazione. Dall’artigianato alle nuove tecnologie!

L’Istituto Pio X Artigianelli di Via dè Serragli si amplia grazie  a due nuove realtà “NOTA” di Oma  ed “IL_LABORATORIO” di Terza Cultura, le cui sedi, in ambienti dell’istituto rinnovati con il contributo di Fondazione CR Firenze, sono state innaugurate oggi alla presenza della Vice Sindaca Cristina Giachi e dell’Arcivescovo di Firenze Cardinale Giuseppe Betori.
NOTA “Nuova officina toscana per l’artigianato” ha come obiettivo  quello di tramandare le antiche competenze ai giovani e insegnare il valore dell’artigianato. In uno spazio di oltre 250 metri quadrati si alterneranno  l’attività di orientamento, didattica e formazione per l’acquisizione di competenze pratiche e teoriche sulla moda ed i mestieri d’arte.

Con IL_LABORATORIO Terza Cultura, come si evince dal pay off “La scienza ti sembra complicata’ te la spieghiamo noi!”,  vuole avvicinare ragazzi, famiglie ed adulti  al sapere scientifico. Il nuovo spazio, attrezzato delle più recenti strumentazioni per la didattica (kit di robotica, stampanti 3D, microscopi elettronici etc) ospita interventi didattici, laboratori, corsi di formazione, eventi di intrattenimento che utilizzano linguaggi e metodologie innovative per spiegare i presupposti della scienza e della tecnologia.

NOTA ed IL_LABORATORIO si pongono nella scia della tradizione educativo-formativa dell’Istituto Artigianelli, come ha affermato L’Arcivescovo di Firenze Cardinale Giuseppe Betori: “Grazie a questa iniziativa della Fondazione CRF e dell’Associazione OMA prosegue la valorizzazione e rivitalizzazione del complesso degli Artigianelli che ha avuto un grande significato nella storia solidale ed educativa di Firenze e ne può rappresentare adesso il futuro. Un futuro con le radici nella tradizione, ma che investe sull’innovazione… Con questa nuova realtà si arricchisce Firenze, ma soprattutto l’Oltrarno che continua ad essere così quartiere centrale, e ancor più punto di riferimento per l’artigianato di qualità. Il ringraziamento va alla Fondazione CRF e all’Associazione OMA per aver sostenuto ed essersi impegnati nel portare a compimento anche questo importante progetto a favore della collettività”.

L’impegno nella realizzazione di questi nuovi spazi da parte della Fondazione CR Firenze si pone in linea con l’idea della “storia che parla di futuro” come evidenzia
il Direttore generale FCRF Gabriele Gori: “Nella programmazione di Associazione OMA, la necessità era concentrare una offerta ben strutturata che convogliasse corsi e laboratori, e interessasse quel pubblico di nicchia sempre più attento alla qualità e all’eccellenza del saper fare. Con il progetto Hands4work della Fondazione CRF inoltre l’alternanza scuola lavoro trova un ulteriore spazio destinato agli studenti delle scuole. Accanto allo Spazio NOTA, negli ambienti che ospitavano il teatro-cinema, da oggi trova sede anche la Società Cooperativa Terza Cultura, spin off dell’Università degli Studi di Firenze e start up innovativa che può contare ora su un luogo attrezzato e all’avanguardia per la diffusione della cultura scientifica e tecnologica verso tutti. In una giornata così importante rivolgiamo un particolare ringraziamento al professore Giampiero Maracchi per quanto ha fatto non solo per lo sviluppo di questo luogo ma di tutto il settore dei mestieri d’arte’’.