Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci

Situato nel cuore della città di Milano, si estende su 40.000 mq ed è il più grande museo tecnico-scientifico in Italia. Le sue collezioni, che ospitano circa 10.000 oggetti, presentano l’evoluzione scientifica e tecnologica ed esplorano il complesso rapporto uomo-macchina a partire dalla figura di Leonardo da Vinci. Da alcuni anni il museo ha avviato un processo di trasformazione che ha portato a riorganizzare le collezioni e i laboratori educativi in dipartimenti.

 

Attualmente sono già stati costituiti i seguenti dipartimenti:
Materiali racconta l’influenza che i materiali hanno avuto sulla storia dell’umanità. L’esposizione, che attualmente inizia con il ferro e finisce con le materie plastiche, sarà presto arricchita da nuove sezioni.
Trasporti illustra il bisogno delle persone di esplorare e conoscere. In esposizione, le grandi collezioni di treni, navi, aerei, elicotteri e il sottomarino Enrico Toti. Non mancano carrozze, biciclette, moto e automobili che saranno al più presto oggetto di rinnovamento museologico.
Energia presenta l’evoluzione dei dispositivi per trasformare l’energia e ottenere lavoro utile a partire da fonti diverse; partendo dalle prime macchine a trazione muscolare si arriva al moderno impianto fotovoltaico attraverso alcune fra le più belle “icone” del Museo: la Regina Margherita e la Macchina di Horn, entrambe funzionanti.
Comunicazione intende ricostruire la storia degli strumenti di comunicazione: dalla stampa a caratteri mobili all’ICT (Information and Communication Technology), la grande rivoluzione tecnologica che caratterizza il nostro tempo.
Leonardo, Arte e Scienza ripercorre il pensiero che ha guidato la nascita del Museo identificando nella figura di Leonardo da Vinci l’intento di coniugare la cultura scientifica con quella artistica. L’esposizione presenta modelli di macchinari ricostruiti studiando il lavoro di Leonardo; inoltre accoglie le collezioni di arte orafa, strumenti musicali e orologeria.
Il museo affianca a questi dipartimenti un’area che apre al dibattito sulle nuove frontiere della ricerca scientifica e tecnologica e sollecita la riflessione sul rapporto che quotidianamente abbiamo con la tecnologia.

Punti di forza: il museo affianca alle collezioni 15 laboratori interattivi prenotabili nell’arco dell’intera giornata. Gli i.lab sono aree in cui i ragazzi, guidati da un animatore, imparano tra l’altro a fare bolle di sapone cubiche, costruire robot e sperimentare le invenzioni di Leonardo.

Curiosità: la Galleria Leonardo espone 30 modelli storici di macchine per uso civile e militare realizzati tra il 1950 e il 1952 da un gruppo di esperti a partire dai manoscritti vinciani.

Destinatari: bambini, ragazzi, insegnanti, famiglie, pubblico in genere.

Info
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia
Via S. Vittore 21 – 20123 Milano
tel. 02 48 555 1
fax 02 48 0100 16
web site www.museoscienza.org