WE:P il social network under 14, ci è piaciuto! Ed ora?

WE:P, che  da Gennaio 2011,  ha sostenuto i progetti di Portale Ragazzi, si è rivelato un social network under 14 sicuro e molto apprezzato dai ragazzi.

La sperimentazione di questo anno si è conclusa con un questionario “Dicci la tua”, sottoposto ai ragazzi iscritti alla community e dal quale è emerso un notevole entusiasmo per l’utilizzo dello strumento che ha permesso loro di condividere tanto materiale sui progetti, ma anche (e soprattutto) di socializzare. “Una sorta di Facebook baby” , come qualche bambino ha appunto commentato.

Una valanga di contenuti: 3364 post pubblicati, 39484 commenti pubblicati, 14916 fotografie caricate, 344 documenti caricati, 754 video likati e una partecipazione attiva sia da parte di maschi e femmine, ma soprattutto dei ragazzi tra i 10 e 12 anni che magari ancora non sono iscritti a Facebook, mentre i più grandi non hanno considerato lo strumento abbastanza allettante e lo hanno utilizzato solo per i progetti. Infatti il 50% dei ragazzi , soprattutto tra gli 8 ed gli 11 anni non è iscritto a nessuna altra community, mentre il 30% a Facebbok (anche se alcuni dicono di loggarsi solo con i genitori) ed il 16% a Messenger,

Circa 300 gli accessi giornalieri a WE:P durante lo svolgimento dei progetti. La frequenza di connessione, per la maggioranza dei casi (62%) avviene spesso (1 o più volte a settimana) o abbastanza spesso (1 o più volte al mese), quindi non soltanto in coincidenza di momenti che riguardano il progetto come nel 38% dei casi, ma anche per iniziativa personale.

Le attività che maggiormente hanno coinvolto i ragazzi sono state: postare video e condividerli con gli altri, ma soprattutto avere uno spazio dove comunicare e socializzare nuovi amici “al sicuro”. Il 84% dei ragazzi ha risposto che We:P è piaciuto e molto ed il dato rilevante è stato che la maggioranza ha evidenziato che di WE:P piace, proprio, il modo di poter comunicare e quindi di “partecipare” alle discussioni, esprimendo le proprie opinioni soprattutto con i commenti a post che sono stati usati come una chat!

Tuttavia la consapevolezza, dimostrata dalle risposte, di utilizzare un ambiente web adatto ai bambini ed ai ragazzi, ha mostrato come WE:P sia stato utile non soltanto per partecipare e condividere, ma anche per imparare a navigare meglio in Rete seguendo la netiquette, ovvero “regole di buon comportamento” ed a saperne di più sulle community.

Inoltre i ragazzi hanno espresso la volontà di continuare ad usare WE:P anche dopo la fine dei progetti (77%). Per questo abbiamo deciso di creare un nuovo gruppo “Summer Time” a cui iscriversi per poter partecipare a WE:P durante le vacanze. Quindi affrettatevi!!!

E per il prossimo anno? Le risposte ai questionari evidenziano la necessità di aggiungere: giochi, video e chat privata…Intanto vi abbiamo preparato una nuova versione grafica della community e poi da settembre ne vedrete delle belle !