Un Museo per capire la natura

giglio e fiorenzaUn’iniziativa affascinante composta da due percorsi che, attraverso il gioco di ruolo interattivo  e multimediale, conducono le classi alla scoperta di cosa è un Museo e come funziona per poi arrivare ai temi della biodiversità e delle convivenza civile tra culture diverse.
Analizzare la diversità naturale ed umana attraverso due percorsi distinti tra i quali l’insegnante può scegliere: Antropologia e Botanica.

Il primo percorso vedrà il coinvolgiemnto degli insegnanti in un primo incontro-visita: quanto siamo diversi nella nostra varietà? Gli insegnanti poi accopagneranno le classi attraverso tre fasi: Una lezione-gioco per capire cosa è un Museo attraverso il gioco interattivo con personaggi multimediali; una lezione laboratorio che spiega attrverso il gioco le differenze che ci sono dietro alle varie popolazioni; visita laboratorio al Museo di Storia Naturale nella sezione di antropologia. Quindi le classi produrrano degli elaborati sulla diversità umana nei tratti del volto condividendoli sulla Community We-P.

Il secondo percorso vedrà il coinvolgimento degli insegnanti in una primo incontro-visita: La biodiversità? Testiamola con l’erbario! Gli insegnanti poi accopagneranno le classi attraverso tre fasi: una lezione-gioco per capire cosa è un Museo attraverso un gioco interattivo con personaggi multimediali; una lezione laboratorio che spiega cosa sia un erbario come si usa e come sia un “diario di bordo” della biodiversità del passato; visita laboratorio all’Orto Botanico per osservare le piante dal vivo e poi riconoscerle sull’erbario centrale Italiano. Quindi le classi produrrano i propri erbari o le collezioni delle biodiversità vegetale intorno a loro condividendoli sulla Community WE:P

Ecco l’elenco di scuole e classi partecipanti: 

PRIM. Vittorio Veneto – Ins. CHELAZZI MIRTA – Classe 5 A – 22 alunni
PRIM.STAT. Fanciulli – Ins. GIACOBBE MARILENA – Classe 4 A – 18 alunni
PRIM.STAT. Vamba – Ins. AMATO FRANCA – Classe 4 B – 23 alunni
SEC.1GR.STAT. A. di Cambio – B. Angelico – Ins. CEFARATTI COSTANZA – Classe 1 A – 20 alunni

SEC.1GR.STAT. A. di Cambio – B. Angelico – Ins. RIVA ELENA – Classe 1 C – 24 alunni

SEC.1GR.STAT. Dino Compagni – Ins. ZANINI ANNA – Classe 2 F – 22 alunni

SEC.1GR.STAT. Gandhi – Ins. CINELLI MARINA – Classe 1 D – 23 alunni

SEC.1GR.STAT. Gramsci – Ins. BASOSI DANIELA – Classe 1 C – 26 alunni

SEC.1GR.STAT. Pieraccini – Ins. ARGIRO’ GABRIELLA – Classe 1 E – 21 alunni

SEC.1GR.STAT. Pieraccini – Ins. BONFIGLIOLI LORIANA – Classe 1 C – 21 alunn
SEC.1GR.STAT. Poliziano-Guicciardini – Ins. PIERONI FRANCESCA – Classe 1 A – 22 alunni

SEC.1GR.STAT. Poliziano-Guicciardini – Ins. PIERONI FRANCESCA – Classe 1 E – 25 alunni

SEC.1GR.STAT. Poliziano-Guicciardini – Ins. SEBEGLIA OLIVIA – Classe 2 C – 27 alunni

SEC.1GR.STAT. Poliziano-Guicciardini – Ins. VERRIENTI ADRIANA – Classe 2 F – 26 alunni

SEC.1GR.STAT. Puccini – Ins. ZOPPIS MARINELLA – Classe 3 G – 24 alunn

Il percorso è inserito  fra le proposte de Le Chiavi della Città 2010/2011 (Cod-81)