Galileo, Immagini dall'Universo. Palazzo Strozzi, dal 13/03 al 30/08 2009

    

        ATTENZIONE: Questo articolo è stato archiviato. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

GalileoGalileo Galilei (Pisa 1564 – Firenze 1642) è la figura cardine su cui ruota il millenario rapporto dell’uomo con la realtà che lo circonda.
Le prime scoperte celesti di Galileo risalgono a 400 anni fa e in questo 2009 che le Nazioni Unite dedicano alla ricorrenza (Anno Internazionale dell’Astronomia), Firenze rende omaggio all’epopea umana e intellettuale di uno dei suoi figli più geniali con una mostra ricca e spettacolare in programma a Palazzo Strozzi dal 13 marzo al 30 agosto 2009.

 

 

{tab=Scheda Generale}

 

Il viaggio nel tempo e nello spazio che l’esposizione propone inizia con le visioni mistiche e poetiche dell’antico Egitto e della Mesopotamia; prosegue con le cosmogonie greche caratterizzate dalle geniali sfere omocentriche di Eudosso, attraversa le architetture planetarie di Tolomeo e dell’astronomia araba, rievoca le rielaborazioni cristiane e approda alle tesi eliocentriche di Copernico che ispirarono Galileo e Keplero. Arricchito da applicazioni multimediali e suggestivi filmati divulgativi, questo percorso è illustrato da reperti archeologici, strumenti scientifici di eccezionale bellezza e ingegnosità, atlanti celesti, disegni, dipinti, sculture, preziosi codici miniati e straordinari modelli cosmologici funzionanti realizzati per la circostanza.

 

Tra gli oggetti più spettacolari in mostra il monumentale arazzo astronomico di Toledo, l’Atlante Farnese, il misterioso dipinto Linder Gallery Interior esposto per la prima volta, e, ovviamente, il solo cannocchiale di Galileo esistente. Uno spettacolare DVD propone suggestive simulazioni dei principali sistemi del mondo e illustra i più importanti strumenti scientifici esposti e il loro funzionamento.

 

Dai siti www.palazzostrozzi.org e www.portaleragazzi.it si accede poi agli approfondimenti ed ai programmi e alle iniziative per le scuole, gli insegnanti, le famiglie ed i ragazzi ai quali è dedicato anche un gioco interattivo su Galileo.

Orario: Tutti i giorni 9.00 – 20.00 / Giovedì ore 9.00 – 23.00
Ingresso: intero € 10 / ridotti € 8,50 – 8,00 – 7,50 / scuole € 4
Info: 055.2645155 – www.palazzostrozzi.org

 

{tab=Area Insegnanti}

 

SCHEDA INSEGNANTI
SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Il gioco si presenta come uno strumento didattico in grado di offrire ai ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado, un primo contatto con la scienza e con il personaggio Galileo. Il ruolo dell’insegnante sarà fondamentale per orientare i ragazzi alla preparazione del gioco, vista la complessità dell’argomento trattato. A questo proposito suggeriamo di visitare il sito del Museo di Storia della Scienza:  www.imss.fi.it, in particolar modo, il Portale Galileo e nella sezione Esplora, gli strumenti scientifici: l’astrolabio, il compasso di Galileo, il cannocchiale di Galileo ed il microscopio di Galileo.
L’obiettivo del gioco è quello di imparare divertendosi, dando ai ragazzi delle basi conoscitive che potranno approfondire nel corso dei loro studi.

SCHEDA INSEGNANTI
SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

Il gioco si presenta come un interessante strumento didattico per approfondire o riprendere alcune tematiche già affrontate in classe dall’insegnante. A questo proposito si consiglia di visitare il sito del Museo di Storia della Scienza, www.imss.fi.it , ricercando i seguenti argomenti: la caduta dei gravi, la traiettoria parabolica del proiettile, l’isocronismo del pendolo. Potrete accedere alle spiegazioni da: museo on-line, catalogo multimediale museo, percorsi tematici, Galileo. Mentre per quanto riguarda l’approfondimento sull’Accademia galileiana del Cimento, si consiglia di visitare la sezione Esposizioni e Didattica e consultare la tematica Scienziati a corte.

 

{tab=Suggestions for teachers}

 

Guidelines for Primary School and First Level Secondary Teachers

The game is presented as a didactic instrument that can offer primary and secondary students of the first level an initial contact with science and more specifically the scientist Galileo Galilei.  The teacher’s role is fundamental in orienting and preparing the students to play the game due to the difficult nature of the material presented. It is highly recommended for instructors to visit the Institute and Museum of History of Science’s website:  www.imss.fi.it  and more specifically the Portale Galileo and the Esplora section as well as the information on the following scientific instruments:

The astrolabe
Galileo’s military compass
Galileo’s telescope
Galileo’s microscope

The objective of the game is to learn about this scientist, his life and achievements in a fun way by giving the students the basic knowledge that will later use to deepen their course of studies.

Guidelines for Secondary Level of Secondary School Teachers

The game is presented as an interesting didactic instrument to deepen or recapture some of the main themes that they have already learned in the classroom.  It is recommended that instructors visit the Institute and Museum of History of Science’s website at www.imss.fi.it to research the following topics:

The study of Falling bodies
The parabolic trajectory of a projectile
The isochronism of the pendulum

You can access information and explanations about these from:

Museo on-line
Catalogo multimediale museo
Percorsi tematici
Galileo

For more information on the Accademia Galileiana del Cimento we suggest that you visit the section Esposizioni e Didattica and consult the theme Scienzati a corte.