Navighiamo in Sicurezza Ed. 2007/2008

ATTENZIONE: Questo articolo è stato archiviato. Alcuni links e argomenti trattati potrebbero non essere più validi.

Impariamo a metterci online.
l progetto intende garantire ai ragazzi l’accesso a uno strumento essenziale di crescita, conoscenza e partecipazione, contribuendo alla diffusione di un uso consapevole e corretto del nuovo media. Il programma delle attività laboratoriali proposte parte dalla dinamica esistente fra mondo reale e mondo virtuale, per arrivare alla presentazione delle community e delle regole di comportamento sul web.

Alla prima parte segue una fase mirata al coinvolgimento degli alunni nell'utilizzo della piattaforma EDEN del CNR e quindi all'attivazione delle loro capacità autonome di ricerca, di navigazione e di utilizzo, anche ludico ed espressivo, dei materiali e delle sollecitazioni che gli vengono dalla rete.

 

Obiettivi:
• Aiutare i bambini nell'automa maturazione di comportamenti e approcci sicuri nell'uso di internet, nella navigazione e nell'instaurazione di contatti con altri soggetti;
• Favorire gli insegnanti nella diffusione di una pratica innovativa di educazione all'utilizzo del web in sicurezza e nel rispetto delle regole comuni anche per l’attività didattica;
• Supportare i bambini nella loro capacità di partecipare a community virtuali e nello svolgimento consapevole di attività didattiche, ludiche ed espressive.

 

Il progetto prevede per gli insegnanti:
Due incontri, della durata di 90 minuti ciascuno, alla presenza di esperti di media education, responsabili dell'inquadramento teorico e metodologico degli interventi, ai quali viene affiancato l'operatore che poi realizza il percorso con i ragazzi, finalizzati a:
1. presentare il progetto e introdurre gli insegnanti nel percorso laboratoriale da svolgere con gli alunni,
2. acquisire conoscenza della piattaforma e sviluppare temi e contenuti da immettere nella community.

1° Che cos’è la navigazione sicura nella rete
Date: da novembre 2007
Orario: dalle 17,00 alle 18,30

Sarà presentato il portale ragazzi e il funzionamento della piattaforma EDEN per gli insegnanti, con la consegna delle chiavi di accesso alla piattaforma stessa.

2° Verifica e approfondimento degli strumenti web
Date: da novembre 2007
Orario: dalle 17,00 alle 18,30

Con gli esperti sarà verificato il livello di conoscenza acquisito dagli insegnanti e dalle classi e definiti i temi di discussione da proporre nella community.

Il progetto prevede per le classi:
Il ciclo di laboratori didattici si compone di 6 moduli della durata di 90 minuti a cadenza quindicinale. I laboratori si possono svolgere presso la scuola, se dotata di aula informatica con collegamento veloce ad internet, o in alternativa presso La Bottega dei Ragazzi (via dei Fibbiai, 2/Piazza Santissima Annunziata, Firenze).
Date: da novembre 2007 a marzo 2008
Orario: scolastico da definire con gli insegnanti

1. Mondo reale e mondo virtuale: la gestione dei dati personali sul web;
2. Come funziona una community web: ingresso nella classe virtuale;
3. Il rispetto reciproco e le altre regole di internet;
4. Cosa posso cercare in rete? … amicizie, informazioni anche per studiare, giochi;
5. Web-giocare con le immagini, i suoni, le parole;
6. Mettiamo in linea una storia scritta da noi.

Evento finale:  è prevista una giornata conclusiva di condivisione dei risultati raggiunti dalle classi partecipanti con la realizzazione di un collegamento via internet a EDEN DAY nazionali organizzati dal CNR.

Destinatari: Scuola primaria classi IV – V e Insegnanti

Info


La Bottega dei Ragazzi, Via dei Fibbiai, 2 (angolo piazza Santissima Annunziata)
tel. 055 2478386
fax 055 2037232
e-mail info@portaleragazzi.it
web site www.comune.firenze.it/chiavi/
www.eden.saferinternet.it


1. I Ragazzi e i New Media

La facilità e la spontaneità di accesso delle nuove generazioni alle risorse della “rete” e ai nuovi media pongono in evidenza la necessità di intervenire per offrire loro un supporto educativo adeguato.
La velocità con cui questi mezzi si sviluppano è tale che i sistemi e le organizzazioni “tradizionali” non riescono a stare al passo e a dare risposte rapide ai mutamenti e alle problematiche che via via si presentano.
 


Le istituzioni, a vario livello, si stanno muovendo intervenendo direttamente o finanziando progetti più o meno innovativi. Anche le aziende operanti nel settore dell’informatica sono impegnate nel fornire appoggio e strumenti ai genitori o agli insegnanti nell’accompagnare questo percorso formativo dei ragazzi.


Cosa fanno i ragazzi sulla rete e con i nuovi media?
Oggi i ragazzi sono in grado di destreggiarsi con i mezzi digitali ancor prima di imparare a leggere e scrivere; manifestano una tale abilità e sicurezza nell’uso del computer e di internet che rende molto spesso il compito degli adulti (tutelare i propri figli “prodigi” delle tecnologie) davvero arduo.
Il modo deciso di usare questi strumenti, la continua e rapida crescita delle loro capacità e l’elasticità che gli permette di essere sempre al passo con le ultime novità tecnologiche necessitano, però, di un adeguato supporto educativo.
A questo punto la vera sfida del futuro è quella di porre le basi per un uso sicuro della rete, non solo da parte dei giovani, ma anche di tutti coloro che svolgono nella loro vita un ruolo di fondamentale importanza, come genitori e gli insegnanti.
Non è sufficiente l’utilizzo dei filtri per rendere sicura la navigazione, occorre responsabilizzare gli utenti.
 


2. Caterina e il Web

Caterina ci racconta quando e come ha iniziato a navigare sul web
Ciao,

mi chiamo Caterina, ho 14 anni, frequento il liceo e non riesco a rinunciare a internet.

La mia prima esperienza con la rete?

Beh, quasi sicuramente in quinta elementare. A quei tempi c’era ancora l’esame e io dovevo fare una ricerca sulla Norvegia. Tutti mi consigliavano di cercare informazioni sui libri ma io, facendo di testa mia, ho acceso il computer di mia mamma ed ho cliccato con la freccetta bianca del mouse su Internet Explorer. Subito mi si è aperta la pagina iniziale del motore di ricerca Google e mi sono apparse tante pubblicità dei prodotti più vari. Io le ho ignorate: il mio scopo non era quello, ma trovare informazioni sulla Norvegia. Ho provato a utilizzare solo i siti che mi sembravano più attendibili come Wikipedia, che ho poi scoperto essere uno dei migliori.

Da quel giorno ho iniziato a navigare sempre più frequentemente, non solo per lo studio, ma anche per giocare, ascoltare musica, guardare video….insomma provare tutto quello che internet offre a noi ragazzi. La scoperta più grande, un paio di anni fa, è stata Messenger, il programma attraverso il quale puoi chattare con i tuoi amici, ma non con estranei. Se voglio, posso fare i compiti con i miei compagni di scuola attraverso la rete senza muovermi da casa.

Passo molto tempo in rete, ma cerco di fare anche altre cose e di non stare ventiquattr’ore su ventiquattro attaccata al computer.

E’ quello che consiglio anche a voi, perché credo, comunque, sia molto più divertente passare il tempo con gli amici nel mondo reale!!!

Caterina
 


3. CNR – Filmati

Ecco alcune regole fondamentali per una navigazione sicura; vediamole attraverso due simpatici fimlati realizzati dal CNR (Istituto dei Sistemi Complessi di Roma) nel corso del progetto EDEN:


La Regola 0
Quando siamo in rete dobbiamo sempre ricordare che il mondo reale e quello virtuale sono due cose diverse….

Il Serpentello della certezza
Una semplice e utilissima regola per proteggere la nostra identità e i nostri dati ‘sensibili’ dagli attacchi dei pirati del web: “dimmi chi sei e ti dirò chi sono”.
Segui il serpentello!… {seyretpic id=34 align=left} {seyretpic id=35 align=left}



4. Il nostro Progetto

Nella realtà vicina alla fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze il dialogo con gli interlocutori istituzionali ha confermato l’utilità di un’azione diretta verso le scuole. Con l’Assessorato alla Pubblica istruzione e l’Istituto degli Innocenti, si è consolidata la convinzione di proporre alle scuole un progetto sperimentale di educazione all’utilizzo della rete ed è stato deciso di cogliere l’esperienza sviluppata dal CNR di Roma, Istituto di Sistemi Complessi, che ha realizzato, finanziato dalla UE nell’ambito del programma Safer Internet (http://ec.europa.eu/information_society/activities/sip/index_en.htm), una piattaforma con accesso riservato dove la classe “virtuale” si esercita e dialoga sull’utilizzo dei nuovi media.


Schema del progetto


Obiettivi
• Aiutare i bambini nell'automa maturazione di comportamenti e approcci sicuri nell'uso di internet, nella navigazione e nell'instaurazione di contatti con altri soggetti;
• Favorire gli insegnanti nella diffusione di una pratica innovativa di educazione all'utilizzo del web in sicurezza e nel rispetto delle regole comuni anche per l’attività didattica;
• Supportare i bambini nella loro capacità di partecipare a community virtuali e nello svolgimento consapevole di attività didattiche, ludiche ed espressive.

Destinatari
Scuola primaria, classi IV – V e Insegnanti

I partner

 



5. Come si svolge il Progetto?

Il progetto si propone di esplorare, comprendere e mettere in opera conoscenze di base del web: si privilegeranno i contenuti relazionali rispetto a quelli
puramente tecnici, con la logica delle microcomunità. Il percorso verrà tarato insieme all’insegnante dall’educatore che segue il progetto: si vogliono così valorizzare le diverse competenze pregresse, le esperienze maturate in seno alla scuola, le specificità del gruppo classe, eccetera. Quella di seguito è una traccia di riferimento.

Attività per gli insegnanti
Due incontri, della durata di 90 minuti ciascuno, alla presenza di esperti di media education, responsabili dell'inquadramento teorico e metodologico degli interventi, ai quali viene affiancato l'operatore che poi realizza il percorso con i ragazzi, finalizzati a: presentare il progetto e introdurre gli insegnanti nel percorso laboratoriale da svolgere con gli alunni; acquisire conoscenza della piattaforma e sviluppare temi e contenuti da immettere nella community.

1°. Che cos’è la navigazione sicura nella rete
Dopo una breve introduzione al tema, sarà presentato www.portaleragazzi.it e il funzionamento della piattaforma EDEN per gli insegnanti che, con la consegna delle chiavi di accesso alla piattaforma stessa, costituirà la “palestra” dove gli alunni potranno partecipare ad una community.

2°. Verifica e approfondimento degli strumenti web
Con gli esperti sarà verificato il livello di conoscenza acquisito dagli insegnanti e dalle classi e definiti i temi di discussione da proporre nella community.

Attività per le classi
Il ciclo di laboratori didattici si compone di 6 moduli della durata di 90 minuti a cadenza quindicinale che si svolgeranno in aule attrezzate di informatica o presso la sala multimediale della Bottega dei ragazzi dell’Istituto degli Innocenti.
Gli insegnanti, dopo aver preso parte ai due incontri formativi ed essersi confrontati sul forum di Portale Ragazzi, proporranno alle loro classi argomenti di discussione con l’intento di favorire lo scambio di esperienze e di opinioni tra i ragazzi.
Nel 1° incontro, dopo la conoscenza reciproca volta individuare anche bisogni e aspettative del gruppo classe, verranno introdotti alcuni concetti di base;
Dal secondo incontro la classe svolgerà alcune esperienze di navigazione e sperimenterà la piattaforma EDEN per la pubblicazione di materiali (file di testo, immagini, etc.) sviluppati dagli alunni nella classe virtuale.
Dopo la sperimentazione nella “palestra”, i lavori delle classi potranno essere pubblicati nelle pagine del Portale Ragazzi.
Le classi inoltre potranno prendere parte a un EDEN DAY NAZIONALE. In tale occasione condivideranno i risultati da loro raggiunti con la community nazionale e discuteranno di comunicazione sul web.

Calendario incontri
Primo incontro con gli insegnanti lunedì 10 dicembre dalle 16.45 presso l’Istituto degli Innocenti
Secondo incontro, da definire


Risultati attesi
Pubblicazione di alcuni dei materiali prodotti dalla classe virtuale nelle pagine del Portale Ragazzi.
Creazione di una community, con radicamento all’interno degli istituti scolastici partecipanti e che potrà essere fruita anche nei prossimi anni scolastici.

Classi partecipanti
Scuola Primaria Statale Kassel 5 E
Scuola Primaria Statale Kassel 5 D
Scuola Primaria Statale Niccolo' Acciaiuoli 4 A
Scuola Primaria Statale Niccolo' Acciaiuoli 4 B
Scuola Primaria Statale Vittorio Veneto 4 C
Scuola Primaria Statale G.Carducci 5 A
Scuola Primaria Statale G.Carducci 5 B
Scuola Primaria Statale. G.Carducci 5 C
Scuola Primaria Statale G.Carducci 5 D
Scuola Primaria Statale G.Carducci 5 E



6. Le scuole toscane sulla Rete

Alcune esperienze significative

Piccoli Giornalisti alla "Galileo Chini di Scarperia"
http://www.scuolascarperia.it/
Sito web dell'Istituto Comprensivo 'Galileo Chini' di Scarperia ricco di informazioni, notizie, link, articoli e proposte multimediali .
Tra le sezioni interessanti segnaliamo 'Top school' (magazine mensile in formato PDF, che esce dal 2005), il forum, le proposte multimediali (logicagioco), gli articoli, lo spazio ragazzi e la sezione 'handicap e disabili' pensata per raccogliere informazioni e notizie utili per educatori e studenti (disabili e non).

Creatività in Riva all'Arno
http://www.scuolerignanoincisa.it
Sito web della Direzione Didattica Statale di Rignano sull'Arno.
Dalla sezione 'novità', è possibile accedere a materiali e progetti realizzati dalle classi.
Tra le numerose e interessanti proposte, segnaliamo il concorso internazionale Global Junior Challenge 2007, organizzato dalla Fondazione Mondo Digitale nell'ambito del programma E-learning, patrocinato dal Presidente della Repubblica Italiana e promosso dalla Commissione Europea durante il vertice di Lisbona.
Il concorso, che ha visto la Scuola Primaria di Rignano classificarsi tra le scuole finaliste, premia i progetti innovativi che fanno uso delle moderne tecnologie informatiche nel campo della formazione e dell'educazione giovanile.
Dalla stessa sezione è possibile accedere al link del Progetto Comenius 'Traditional games and learning games in teaching' con sottosezioni (tra cui 'learning games', 'tipical songs', 'traditional games', 'picture dictionary') che comprendono giochi ideati dalle classi delle scuole europee partner del progetto (Germania, Finlandia, Italia, Norvegia, Polonia).
In evidenza anche il progetto 'Chi scrive chi legge' un concorso di poesie, testi, racconti liberi, organizzato dall'Istituto Comprensivo Ghiberti e rivolto alle scuole della provincia di Firenze.
Tra le esperienze di media education, segnaliamo il progetti 'Noi e la televisione', realizzato nell'ambito di Media Education IRRE Toscana e volto a sviluppare capacità riflessive e critiche nei confronti dei Media.
Infine, il giornale telematico e lo spazio ragazzi (proposte mutlimediali, approfondimenti e giochi utili per la didattica, link a siti di interesse per il mondo della scuola).

Valdarnoscuola
http://www.valdarnoscuola.net/val/index.htm
Progetto Integrato di Area per il Diritto allo Studio
La rete della formazione del Valdarno: enti, scuole, strutture, informazioni, attività e persone.
Segnaliamo la sezione 'ipertesti' (elaborati degli studenti e percorsi didattici consultabili online o su cd rom) e il progetto 'mus&ccetera', dedicato a promuovere lo sviluppo di nuove attività didattiche presso le strutture museali del territorio. Il progetto 'MCD' sull'identità condivisa, prevede laboratori e materiali di discussione sul concetto di cittadinanza attiva.
Una sotto sezione del sito è 'Labostoria'  con materiali e link a microprogetti nell'area della didattica storico-geografica e socio-ambientale'.

Una Scuola media del Valdarno
http://www.mediavaldarno.it/index.php
Sito web della Scuola Media Statale Unificata 'Da Vinci – Alighieri – Papini', con sezioni nei comuni di Figline, Rignano e Incisa.
Sito dotato di forum, ricco di sezioni, approfondimenti e link a siti esterni di interesse didattico.
Si segnala le sezioni 'laboratori', 'vita a scuola' e 'percorsi educativi' con gli elaborati ipertestuali realizzati dagli studenti.
Fra le esperienze di media education realizzate in passato da questa scuola segnaliamo 'Giornalista per un giorno'.

La Scuola Media Severi – IV Novembre di Arezzo
http://www.smseveri.ar.it
Sito web della Scuola Media Statale Francesco Severi di Arezzo.
Segnaliamo, nella sezione 'spazio studenti', i giornali studenteschi e il planetario virtuale,
un progetto pensato per imparare i concetti fondamentali dell'astronomia attraverso uno strumento nuovo e interattivo. Il lavoro è stato presentato al concorso 'Altrimondi vita nell'Universo' indetto dall'ASI (Agenzia Spaziale Italiana) con la collaborazione del CIFS (Consorzio Interuniversitario Fisica Spaziale) e EAAE (European Association Astronomy Education).

A Scuola con Leonardo
http://www.scuolamedialeonardo-cerreto-vinci.net/
Sito della Scuola Media Statale Leonardo da Vinci di Sovigliana, Cerreto Guidi e Vinci (FI)
Dalla sezione 'esperienze' si accede alla pagina del Museo Interattivo del Calcolo di Sovigliana; uno spazio pensato per avvicinare studenti e adulti al mondo dell'informatica, ripercorrendo le tappe fondamentali che hanno condotto al moderno personal computer.
Tra le attività svolte dagli studenti, si segnala un ipertesto sulla figura di Leonardo da Vinci scienziato e artista, realizzato nell'ambito della manifestazione 'Primavera e scienza' e pubblicato sul sito del Museo di Storia della Scienza di Firenze.

La Galileo Chini di Montecatini
http://www.scuolamediachini.it/moodle
Sito web della Scuola Media Statale Galileo Chini di Montecatini: progetti, link utili, forum e attività degli studenti
Segnaliamo la sezione il progetto 'Lingue 2000', con link al Trinity College di Dublino e la sezione 'lavori degli studenti'. Per accedere ai corsi della scuola, è necessario creare un account sul sito, con chiave del corso


MediaGalilei
http://www.mediagalilei.it
Sito web della Scuola Media Statale Galileo Galilei di Cecina (LI)
In evidenza la sezione 'giornalismo', con il laboratorio di giornalismo svolto all'interno del portale di Kataweb 'La Fragola' e la sezione 'ambiente' (con link a siti di educazione ambientale).
Sono presenti vari link a siti di interesse didattico, educativo e dell'editoria scolastica.


Il Blog della Maestra dietro alle quinte
http://xoomer.alice.it/ilsitodipat/
Sito di una maestra della Scuola Elementare di Guasticce (LI)
Segnaliamo il blog della maestra (Pat), le sezioni multimediali, link a preferiti (siti di interesse educativo e ricreativo) 'giochi' (wordgames, calligrammi, ecc) 'racconti' e 'biografie'.

Il Portale di Galilei
http://portalegalilei.netseven.it/
Sito web dell'Istituto Comprensivo 'Vincenzo Galilei' di Pisa
Attività, approfondimenti e notizie dal mondo della scuola.
In evidenza, il forum, la sezione 'archivio articoli' e lo spazio 'Categorie downloads' dove è possibile scaricare documenti utili per l'apprendimento della lingua inglese. C'è pure un blog ad accesso riservato. Ogni mese viene segnalata una novità editoriale dalla biblioteca della scuola o dai ragazzi.

Articoli simili