La Specola

Il Museo della Specola, fondato dal Granduca Pietro Leopoldo di Lorena, fu aperto al pubblico nel 1775 ed è il più antico museo scientifico d’Europa. Contiene la più grande collezione al mondo di cere anatomiche, eseguite tra il 1770 ed il 1850, ed oltre 3.500.000 di animali di cui circa 5.000 esposti al pubblico.

 

Attualmente La Specola è una Sezione del Museo di Storia Naturale.
Oltre a una notevole quantità di animali estinti, La Specola conserva anche una consistente rappresentanza di specie in via di estinzione. Per i Mammiferi possiamo vedere i grossi Felini, il rinoceronte bianco, l’asino selvatico africano, l’aye-aye e molti altri. E’ presente anche un esemplare di tilacino, animale che si è estinto definitivamente in Tasmania negli anni ’30.

Su appuntamento è possibile visitare anche il Salone degli Scheletri, La collezione osteologica della Specola è una delle più importanti d’Italia, ancora oggi costantemente incrementata e consultata da zoologi e paleontologi italiani e stranieri. In questa sala è conservata la maggior parte dei reperti osteologici (circa 3000) posseduti dal Museo, soprattutto di mammiferi. Si tratta di una collezione di enorme importanza scientifica, ancora oggi continuamente incrementata e assiduamente consultata da zoologi e paleontologi sia italiani che stranieri. Tra le molte rarità si possono ammirare il rinoceronte della Sonda, il tilacino (o tigre di Tasmania), l’echidna, l’ornitorinco e vari formichieri.

Sezione di ZOOLOGIA ‘LA SPECOLA’ e
SALONE DEGLI SCHELETRI
Via Romana, 17 – 50125 Firenze
telefono biglietteria 055 2288251

SALONE DEGLI SCHELETRI
E’ possibile visitare soltanto dietro appuntamento
telefonico al numero: 055 2346760

Per visite guidate consultare Servizi educativi o telefonare allo 055 2346760
dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 14.00