La coda della balena e altri progetti 1995 – 2008

Dal 28 marzo al 5 luglio 2008 il Museo Marino Marini di Firenze, in collaborazione con l’Osservatorio per le Arti Contemporanee Ente Cassa di Risparmio di Firenze e la Fondazione Pitti Discovery, ospita una balena lunga 23 metri, realizzata in tessuto, fulcro di un allestimento dell’artista Claudia Losi che pervade gli spazi museali.

L’installazione Balena Project ha origine dall’immagine delle balene che milioni di anni fa nuotavano dove ora sono le colline dell’Appennino settentrionale, immagine che ha stimolato la creatività dell’artista e ha dato vita a un progetto in cui l’arte contemporanea si intreccia con i contenuti scientifici, naturalistici e ambientali che riguardano la vita della Balenoptera Physalus, il cetaceo più grande e più veloce del Mediterraneo.

   
Il percorso espositivo, che si snoda nella cripta del museo, è stato pensato in stretta relazione con l’ambiente architettonico e ideato come una storia per immagini capace di affiancare e intrecciare i diversi temi che compongono la ricerca dell’autrice dal 1995 ad oggi. La maggior parte dei progetti ideati dall’artista nasce dall’incontro con un luogo che lentamente prende la forma di un’opera: sia essa un ricamo, una scultura, un’installazione.

Intorno a questo evento il Servizio Educativo del museo ha ideato una proposta didattica ad ampio raggio, a partire da un percorso formativo rivolto agli insegnanti, incentrato sulle potenzialità evocative ed educative dell’arte contemporanea. A questo si aggiungono le visite animate e i laboratori interattivi destinati alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado e differenziati per fasce d’età; il progetto si completa infine con proposte specificamente rivolte al pubblico delle famiglie.

Note biografiche

Claudia Losi è nata a Piacenza nel 1971, si è diplomata all'Accademia di Belle Arti di Bologna e nel 1998 consegue a Bologna una laurea in Lingue e Letterature Straniere. Nell'estate del 1998 è selezionata per il Corso Superiore di Arte Visiva della Fondazione Antonio Ratti di Como dove segue uno workshop con Hamish Fulton.

I suoi lavori sono stati esposti in numerose sedi, in Italia e all’estero, tra le più recenti: Ikon Gallery, Birmingham, UK; Monica De Cardenas, Milano; MACC de Guayaquil e Cento Cultural, Universidad Catolica de Quito, Ecuador; Galleria d’Arte Moderna, Spazio Aperto, Bologna; Galleria Lindig in Paludetto; Nünberg, Germania; Spazio Mobile, Rocca Sforzesca, Imola; Galleria Primo Piano, Roma; Istituto Italiano di Cultura, Washington, USA; Placentia Arte, Piacenza; Hamish Fulton, Parco di Arte Ambientale La Marrana di Grazia e Gianni Bolongaro, Montemarcello, Ameglia (SP).

Info
Museo Marino Marini
Piazza San Pancrazio
Firenze
info + 39 055 219432 info@museomarinomarini.it
la mostra rimarrà aperta fino al 5 luglio 2008 orari 10-17 chiuso martedì e domenica

Documenti: catalogo.pdf