Il mondo Ebraico, il mondo Islamico. Edizione 2009 / 2010

La Comunità Ebraica e la Comunità Islamica di Firenze hanno voluto tradurre in realtà un’idea nella quale credono fortemente: far conoscere, ognuno, il proprio patrimonio culturale e intellettuale negli aspetti diversi e in quelli in comune alle due appartenenze.

 

A tal fine le due Comunità hanno concordato, insieme, questo progetto di visita abbinata Sinagoga-Moschea.

Referente Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Firenze – Interventi Educativi e Scambi Culturali, 055 2625615
Predisposto da Comunità Ebraica di Firenze, Comunità Islamica di Firenze e Toscana, Assessorato alla Pubblica Istruzione, in collaborazione con Sigma Cooperativa Servizi Culturali
Telefono 055 2346654 / 055 244145
web www.cscsigma.it – cscsigma@tin.it
……………………………….

E' un progetto
Le Chiavi della Città

RIF. 70 [.pdf | 124 Kb]

……………………………….


La Sinagoga di Firenze
Ci sorprende con le sue belle cupole in rame color verde, la facciata dai colori bianco e rosa, il suo stile inconsueto. All’interno ci accoglie un’atmosfera emozionante: le vetrate policrome delle finestre, lo splendore dei mosaici, le pareti riccamente decorate da preziosi affreschi in stile moresco.
Il Museo di Arte e Storia Ebraica di Firenze è ubicato su due piani; raccoglie documenti fotografici e archivistici che presentano la vita degli ebrei fiorentini: dall' uguaglianza riacquistata dopo la vita nei ghetti, alle oppressioni a seguito delle leggi razziali, alle deportazioni nei campi di sterminio, fino alla ricostruzione successiva alla guerra.

 La Moschea di Firenze ha sede nel centro della città. L’aspetto esterno dell’edificio non è quello con cupole e minareti, ma l’organizzazione interna degli spazi è quella tipica delle moschee: ha una grande sala delle preghiere collettive, tappezzata in modo originale e una riservata alle donne con il pavimento ricoperto da interessanti tappeti, oltre ad un luogo dove vengono effettuate le abluzioni.
Una parte della Moschea è adibita a biblioteca, sala per riunioni e conferenze e ad uffi ci amministrativi. Attraverso libri, oggetti e immagini vengono illustrati i principali riti religiosi, il calendario, le festività islamiche e le varie cerimonie cercando di offrire una testimonianza e una esemplifi cazione degli aspetti della vita e della cultura islamica.

Obiettivi
La visita alla sinagoga e alla moschea consente infatti di conoscere i luoghi di preghiera, di studio e di riunione delle due Comunità; permette la scoperta e il confronto con l’arte, i riti e le festività che ricordano momenti importanti e particolari della propria storia.
Aprire le porte dei luoghi di culto, salutarsi nei diversi linguaggi, giocare con le straordinarie, inconsuete scritture, incuriosirsi, può essere una grande occasione per attenuare intransigenze, smantellare chiusure o pregiudizi e agevolare disponibilità ad aperture più ampie e comprensione reciproche.

L’iniziativa è così articolata:

per gli insegnanti
Un incontro con i rappresentanti della Comunità Ebraica e della Comunità Islamica
Sede Comunità Ebraica di Firenze – Via L. C. Farini, 4
Periodo mercoledì 2 dicembre 2009 e giovedì 14 gennaio 2010
Orario dalle ore 17.00 alle ore 19.00

per le classi della scuola primaria

Visita alla Sinagoga e alla Moschea per gli studenti di questa età e, a scelta, due tipi di laboratori:
l’alfabeto arabo: giochiamo con le lettere (ogni martedì)
la challà: facciamo insieme il pane del sabato (ogni giovedì)

per le classi della scuola secondaria di 1° grado
Il metodo di approccio e le visite, rispettivamente, alla Sinagoga, al Museo di Arte e Storia Ebraica e alla Moschea sono calibrati in base all’età dei ragazzi. Qualora gli insegnanti desiderassero approfondire con la classe un argomento particolare, possono richiedere la presenza congiunta, nella propria scuola, di un rappresentante di ognuna delle due comunità.

Sede Sinagoga e Moschea
Periodo da novembre 2009 alla fi ne dell’anno scolastico, da lunedì a giovedì
Orario dalle ore 9.00 alle ore 14.00

Documentazione
Nella giornata di incontro con i rappresentanti della comunità ebraica e della comunità islamica, agli insegnanti sarà distribuito materiale didattico sulla storia, l’arte, le festività, i riti delle due organizzazioni, su cui lavorare con i ragazzi prima, durante e dopo la visita.