L’economia di Firenze capitale d’Italia

destinatari: terza classe della scuola secondaria di primo grado

referente: Associazione Museo dei Ragazzi di Firenze
programma in collaborazione con   Banca CR Firenze, Università degli Studi di Firenze – Portale Storia di Firenze (www.storiadifirenze.org) e Direzione Scolastica Regionale della Toscana
coordinamento scientifico: Paola Pacetti e Massimo Marcolin, Museo dei Ragazzi di Firenze; Marcello Verga e Antonio Chiavistelli, Dipartimento di Studi sullo Stato, Università degli Studi di Firenze; Leonardo Torrini e Silvia Perini, Banca CR Firenze
sede: in classe
web:  www.palazzovecchio-museoragazzi.it
 

{jkefel kefelui=[tabs] title=[SCHEDA DESCRITTIVA]}

Nel 1865 Firenze è la capitale del Regno d’Italia, una grande occasione per la città perché occorre reperire le sedi per il governo, i ministeri, le assemblee legislative e tutti gli uffici centrali trasferiti da Torino, adeguarne l’aspetto urbano al nuovo ruolo e reperire gli alloggi per oltre ventimila impiegati al seguito del governo.

Si avvia un’imponente stagione di lavori pubblici per risanare il centro storico degradato, abbattere la trecentesca cinta muraria per consentire l’allargamento della città e costruire nuovi quartieri residenziali. Arrivano ingenti capitali, soprattutto francesi e inglesi, attirati dalla prospettiva delle speculazioni edilizie. La città comincia a cambiare il proprio volto e l’economia pare svegliarsi da una lunga stasi. Ma nel 1871 è Roma a divenire capitale e in Firenze tutto sembra crollare come in un castello di carte.

CHE COSA SI FA 
laboratorio in classe: dopo un’introduzione al contesto storico-economico che caratterizza Firenze nella breve stagione in cui fu capitale del Regno d’Italia, si dividono i ragazzi in piccoli gruppi, ciascuno rappresentante una banca dell’epoca. Ogni banca riceve una dotazione iniziale in lire italiane che deve far fruttare, concedendo prestiti, acquistando azioni o titoli del debito pubblico, investendo nell’industria, nelle comunicazioni o nelle campagne.

{jkefel title=[INFORMAZIONI UTILI]}
Come prenotare
le prenotazioni si effettuano dal 15 settembre 2010 a maggio 2011, fino a esaurimento dei posti disponibili. Per prenotare è necessario telefonare al call centre educativo dell’Associazione Museo dei Ragazzi di Firenze al numero 055 2616788, dal lunedì al venerdì, nell’orario 9.30-13.00 e 14.00-16.30, o inviare una mail a didattica.museoragazzi@comune.fi.it

durata        
tre ore al mattino (per due classi)

orari                             
martedì alle 09.30
mercoledì alle 09.30
venerdì alle 9.30
    
periodo  

da ottobre 2010 a giugno 2011

attività gratuita

indicazioni particolari    
L’attività può essere prenotata solo da due classi in contemporanea.

{/jkefel}