Chi è di scena 2010

Chi è di scena 2010“CHI E’ DI SCENA!" Rassegna di Teatro Musicale per bambini da bambini” è il titolo di una manifestazione che avrà luogo dal 17 al 24 maggio 2010 al Teatro Saschall di Firenze.  Protagonisti i bambini impegnati come attori, cantanti, ballerini e musicisti, al termine di un importante percorso didattico svolto nelle scuole pubbliche.

Non sono giovani che fanno parte di scuole di recitazione, di danza o di musica, ma alunni delle scuole primarie e secondarie, che scoprono come ci si possa appassionare all’evento formativo attraverso il palcoscenico, in altre parole come si possa imparare divertendosi.
La formula del teatro musicale permette, infatti, ad ognuno di trovare il campo espressivo più congeniale e di far emergere capacità e creatività spesso inconsapevoli, arrivando ad intuire una diversa chiave di lettura della scuola stessa.

Chi è di scena
Promotrice della Rassegna è l’Associazione musicale fiorentina LIbERENOTE  diretta dal M° Marco Papeschi, con il contributo della Regione Toscana, dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, dell’Unicoop di Firenze, della Fondazione Monnalisa Onlus e con il patrocinio della Provincia di Firenze, del Comune di Firenze, dell’Istituto degli Innocenti di Firenze, dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Firenze e dell’ANSAS (Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica).


L’idea del teatro musicale come strumento formativo e didattico per i giovani è maturata e cresciuta nell’ambito dello Stage per Giovani Musicisti e Attori che quest’anno si avvia a festeggiare i suoi 20 anni (www.stagegiovani.it). Le metodologie di lavoro sperimentate nei tanti anni di Stage sono state riproposte alle scuole fiorentine fin dal 2001 in progetti realizzati dapprima in collaborazione con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Firenze e poi sostenuti dalla Regione Toscana.

Giunta alla sua IV edizione, la Rassegna di Teatro Musicale per bambini dai bambini CHI E’ DI SCENA è diventata ormai un appuntamento importante per centinaia di ragazzi fiorentini e di anno in anno aumenta le sue capacità di crescita, maturità e coinvolgimento della realtà scolastica. Se la III edizione aveva in cartellone 8 opere, la IV ne avrà ben 12 e un analogo numero di scuole coinvolte. Circa 1000 i giovani impegnati nella manifestazione.
E’ peculiarità della Rassegna proporre alle scuole non opere di repertorio, ma opere create apposta per le diverse realtà scolastiche, “cucite” addosso ai ragazzi che andranno a realizzarle.


Quest’anno due opere sono state ideate apposta per i bambini della Scuola dell’Infanzia e prime classi della Scuola Primaria: La leggenda dell’arcobaleno e Streghe. Se la prima è una storia tenera, delicata e solare e soprattutto…. colorata, la seconda ha come protagoniste delle streghe, tutt’altro che cattive, meglio dire “alternative”, in antitesi con la perfezione delle fate e della comoda magia delle loro bacchette; sono streghe romantiche, dotate di senso dell’umorismo, imperfette, ma affascinanti che  cercano, nonostante il loro nome non lo faccia prevedere, di educare alla cortesia, al rispetto e all’amore inteso in un senso universale. Per i bambini della Scuola primaria tre storie molto divertenti: Pirati, B.C. – L’evoluzione mai avvenuta e I Gunis. Se Pirati narra la storia di una gruppo di sgangherati e buffi pirati un po’ imbranati alla ricerca di un tesoro che non troveranno nella forma tradizionale di uno scrigno colmo di oro, ma nella scoperta di se stessi, B.C. è la storia di un gruppo di uomini primitivi che parlano senza usare le consonanti. Dio nell’intento di aiutarli li mette a contatto con momenti successivi della storia dell’umanità… ma da questo confronto emerge la conclusione che la modernità non necessariamente porta alla felicità e a una vera evoluzione. I Gunis sono una rielaborazione ispirata al fortunato film The Goonies, che tanto appassionò i ragazzi degli anni ’80.

 

Chi è di scenaLa performance è messa in scena dai ragazzi dell’Accademia di Teatro Musicale di Firenze CHI E’ DI SCENA, una scuola nata nel novembre del 2009 per volontà di LIbERENOTE  in collaborazione con Saverio Marconi. Più impegnative sono invece le opere messe in scena dai giovani delle Scuole Secondarie: La Guerra di Ilio, una divertente e ironica versione dell’Iliade, Uccidiamo il Chiar di Luna!, opera pensata per celebrare il Futurismo, di cui ricorre il centenario. Il Futurismo è rappresentato in tutti i suoi aspetti dai più noti ai più stravaganti: l’intento di Marinetti e i suoi seguaci era quello di operare una vera rivoluzione dell’universo in chiave futurista e infatti non operarono solo in pittura, scultura o architettura, ma anche nel campo della musica, del ballo, della moda e … dell’arte culinaria (l’opera si conclude con un banchetto tipicamente futurista). Colori, altra performance dei giovani del Workshop dell’Accademia di Teatro Musicale CHI E’ DI SCENA, è un’opera di sapore quasi filosofico sulla presa di coscienza della propria individualità e peculiarità di un gruppo di colori.  E.S.P.A., divertente rivisitazione delle più famose fiabe tradizionali, è rappresentato dai ragazzi del Laboratorio di Teatro Musicale Liberenote-Dino Compagni. Il titolo cela un indovinello che solo alla fine sarà risolto.


La Rassegna si misura quest’anno anche con problematiche sociale di ampio respiro, come quella della mafia. Liberata è un’opera pensata dal M° Marco Papeschi per affrontare tale problema in modo adatto ai ragazzi e fa parte del progetto dell’UNICOOP di Firenze: Noi con gli altri. Liberata vede uniti in un interessante esperimento didattico due gruppi di giovani: i ragazzi I.I.S Roncalli Sarrocchi di Poggibonsi (SI) e “I ragazzi dei percorsi di legalità” di Polistena (RC) che, coordinati da Don Pino Masi, fanno parte di Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie", fondata da Don Ciotti. L’intento è quello di avvicinare i giovani toscani alle problematiche che non solo nel sud Italia derivano dal contesto sociale in cui mafia e criminalità organizzata inquinano l’aria che si respira. Questo ci dimostra ancora una volta come il teatro musicale non sia solo l’occasione di una rappresentazione meramente ludica, ma anche uno strumento creativo e didattico col quale si possono affrontare le più diverse problematiche sociali.
L’opera sarà rappresentata in anteprima il 16 maggio alle ore 11 a Poggibonsi al Teatro Politeama, il 17 aprirà la Rassegna CHI E’ DI SCENA e in seguito sarà replicata a Polistena (RC).

Chi è di scena
La novità principale della IV edizione riguarda soprattutto l’apertura della Rassegna ad altre esperienze di teatro musicale presenti sul territorio nazionale con cui LIbERENOTE  è entrata in contatto grazie al II Convegno  Nazionale “Il teatro musicale: dalle scuole al palcoscenico” , svoltosi a Firenze il 9 e 10 ottobre 2009. Il giorno 21 maggio è dedicato agli ospiti: l’I.C. Giovanni XXII di Arona (NO) che presenta Ricordando BrundibarLa Storia siamo noi, l’I.T.I.S. A. Meucci e I.S.I.S, G. Galilei di Firenze con una rivisitazione del film Moulin Rouge.
Gli spettacoli si avvalgono quasi tutti di musiche dal vivo con orchestre di giovani mentre nell’opera Liberata suonerà la banda dei ragazzi della Scuola Pirandello.


La Rassegna avrà una continuazione anche a Castiglion Fiorentino (AR), dove sul palco all’aperto di Strasicura sabato 22 maggio ore 18 sarà replicata l’opera Pirati.
L’Associazione partecipa anche all’iniziativa “La Notte dei Musei” e “Amico museo”: il 15 maggio alle ore 21,30 nel corso della serata “Il cielo di Galileo” i ragazzi della III D della Scuola Dino Compagni sotto la guida di Marco Papeschi metteranno di nuovo in scena nell’altana della Biblioteca delle Oblate alcuni brani di Galileo…Contro il portar la toga, già rappresentato nella Rassegna CHI E’ DI SCENA 2009. Le varie scene dell’opera saranno alternate da interventi di un animatore del Museo di Storia della Scienza che, vestito in costume, impersonerà Galileo Galilei e proporrà una lezione-conversazione e osservazioni astronomiche con il telescopio.

Ecco il programma di CHI E’ DI SCENA! 2010

Lunedì 17 maggio ore 20,30    

Colori, libretto e liriche di Marco Papeschi, riadattamento, riduzione e regia di Cristiano Burgio, musiche di Giacomo Aloigi e Magic Candle Corporation, coreografie e movimento scenico di Lisa Baldi
Workshop dell’Accademia Chi è di scena
ore 21,30    

Liberata – libretto e liriche di Marco Papeschi, musiche di Giovanni Pecchioli e Claudio Teobaldelli, regia di Marco Papeschi, coreografie e movimento scenico di Francesco Russo
I.I.S Roncalli Sarrocchi di Poggibonsi (SI) e “I Ragazzi dei Percorsi di Legalità” di Polistena (RC) – Progetto “Noi per gli altri” di UNICOOP Firenze
Banda: I.C.L. Pirandello di Firenze


Martedì 18 maggio  ore 18,00    

E.S.P.A., libretto di Leonardo Cammunci e musiche di Davide Fensi, regia di Leonardo Cammunci, coreografie e movimento scenico di Francesco Russo
Laboratorio di teatro musicale Liberenote-Dino Compagni
Orchestra LIbERENOTE – Banda Liberatutti diretta da Davide Fensi
ore 21,30    

Uccidiamo il chiar di luna!, libretto di Marco Papeschi e Stefania Vasetti, liriche di Marco Papeschi, musiche di Davide Baudone, regia di Marco Papeschi, coreografie e movimento scenico di Francesco Russo
Scuola Secondaria di I° Grado Statale “Dino Compagni” Classe:III D
Musiche eseguite da Monica Petrelli


Mercoledì 19 maggio ore 20,00    

I Gunis, libretto di Giovanni Esposito, liriche di Marco
Papeschi, musiche di Davide Fensi, regia di Giovanni Esposito, coreografie e movimento scenico di Alessia Fancelli e Nicola Falcone
Corso A e B dell’Accademia di Teatro Musicale CHI E’ DI SCENA
ore 21,30   

La guerra di Ilio, libretto di Leonardo Cammunci, musiche di
Davide Fensi, regia di Leonardo Cammunci, coreografie e movimento scenico di Francesco Russo
Scuola. Secondaria. di I° grado Statale “Dino Compagni” classe II D
I.C. Montagnola-Gramsci:
Scuola Primaria Petrarca classi  IV A- IV B
I.C. Manzoni – Baracca:
Scuola. Secondaria. di I° grado Statale “Manzoni” classe IIA


Giovedì 20 maggio ore 18,00   

Streghe, libretto e liriche di Cinzia Spinelli, musiche di
Davide Fensi, regia di Leonardo Cammunci, coreografie e movimento scenico di Francesco Russo
Istituto Comprensivo Ernesto Balducci – Fiesole:
Scuola Primaria Teodoro Stori classi I A – II A – IIB
Scuola dell’infanzia Fiesole,  ultimo anno
Orchestra LIbERENOTE – Banda Liberatutti diretta da Davide Fensi
ore 21,30    

Pirati, libretto di Bruno De Franceschi e musiche di Remo Vinciguerra, regia di Marco Papeschi, coreografie e movimento scenico di Francesco Russo
Istituto Comprensivo Ernesto Balducci – Fiesole:
Scuola Primaria Teodoro Stori, classe VB
Musiche eseguite da Giulia Baracani, Laura Falcone, Davide Fensi e Francesco Gherardi


Venerdì 21 maggio   ore 20,00   

La Storia siamo noi: ricordando Brundibar laboratorio di
musica e poesia dell'I.C. Giovanni XXIII di Arona (N0)
ore 21,30    

Moulin Rouge, trasposizione teatrale del film di Baz Luhrmann ad opera di Aldo Redi di Criscio, band dal vivo diretta da Stefano Bernardi e Patrizia Cannavò, coreografie Maria Sasso
I.T.I.S A. Meucci – Firenze
I.S.I.S. G. Galilei – Firenze


Lunedì 24 maggio ore 17,00   

La leggenda dell’arcobaleno, libretto e liriche  di Cinzia Spinelli, da un’idea di Marco Papeschi, musiche di Davide
Fensi, regia e movimenti coreografici di C. Spinelli, regia coro Monica Petrelli
Overture di apertura Monica Petrelli e Enrico Fink
Scuola dell’Infanzia paritaria Kindergarten  – Firenze
II – III sez.
ore 21,30    

B.C. – L’evoluzione mai avvenuta, libretto di Giovanni Esposito da un’idea di Marco Papeschi, musiche di Stefano Nanni, regia di Marco Papeschi, coreografie e movimento scenico di Francesco Russo
Scuola. Secondaria. di I° Grado Statale “Dino Compagni” classe I D
Orchestra dei ragazzi dello Stage di Viareggio 2009 e alunni della Scuola Secondaria I ° Grado. “F. Guicciardini – A. Poliziano “diretti da Marco Papeschi

Biglietto 5 € acquistabile presso la biglietteria del Teatro Saschall – Via F. De Andrè – Firenze tel. 055.65.04.112

Per informazioni sulla Rassegna:
Segreteria Associazione LIbERENOTE
Tel. e fax. 0554362562  oppure 3337480487
convegno@liberenote.it – info@liberenote.it