Arte e Territorio

Arte e territorioIl Progetto didattico “Arte e Territorio. Il territorio come libro di testo : la Villa Medicea di Cerreto Guidi” è stato attivato, durante l’anno scolastico 2004-2005, nelle classi della seconda media, sezioni A e B, del Conservatorio SS. Annunziata di Empoli.

Responsabile e coordinatrice del Progetto è la Prof.ssa Patrizia Vezzosi, insegnante di Arte e Immagine, che si è avvalsa della collaborazione della Prof.ssa Maria Teresa Maltinti, insegnante d’Inglese, e della consulenza delle Sezioni Didattiche della Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Fiorentino (Dott.sse Maria Paola Masini e Jennifer Celani) e della Soprintendenza per i Beni Architettonici e il Paesaggio di Firenze, Prato e Pistoia (Dott.ssa Cristina Masdea).

La finalità primaria del Progetto è educare attraverso l’arte.
In particolare, il Progetto ha inteso favorire negli studenti la presa di coscienza del patrimonio culturale che li circonda educandoli al rispetto, alla tutela e alla valorizzazione. L’impostazione metodologica è centrata sulla lettura dei documenti materiali territoriali alle diverse scale (territoriale, urbana, architettonica) oltre che sull’uso della lingua inglese.

L’attività svolta è stata sostanzialmente articolata in tre fasi:
 

  • una prima fase introduttiva, d’inquadramento generale, costituita da una serie di lezioni teoriche tenute presso la sala multimediale del Conservatorio dagli storici dell’arte della Soprintendenza;
  • una seconda fase di strutturazione e semplificazione dei contenuti maggiormente significativi attraverso la predisposizione di una serie di schede e sottoschede per singoli argomenti, effettuata dalla Prof.ssa Patrizia Vezzosi;

  • una terza fase di appropriazione di tali contenuti da parte degli alunni attraverso le visite guidate alla villa-museo e la produzione elaborati grafici e di sintesi in inglese. Per le traduzioni in inglese la Dott.ssa Jennifer Celani ha messo a disposizione degli studenti uno specifico glossario dei termini più usati.


L’attività di ricerca, sintetizzata in un DVD e nel volumetto Arte e Territorio. Il territorio come libro di testo : la Villa Medicea di Cerreto Guidi (a cura di) Patrizia Vezzosi, Edizioni Dell’Erba, 2005, realizzato grazie al contributo del Comune di Cerreto Guidi e del Circondario Empolese-Valdelsa, ha sottolineato il valore territoriale della Villa di Cerreto Guidi, quale elemento del sistema territoriale delle Ville Medicee in Toscana, nonché la sua trasformazione funzionale da originaria residenza di caccia medicea a museo nazionale.

La presentazione dei risultati del Progetto e la visita guidata all’interno del museo da parte degli studenti del Conservatorio nei riguardi di altri studenti (in occasione delle Visite di Primavera promosse dalla Regione Toscana, nel maggio 2005, e delle Giornate Europee del Patrimonio promosse dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, nel settembre 2005), ha evidenziato, da un lato, l’acquisita consapevolezza del valore storico-artistico-documentario del nostro patrimonio culturale e dell’importanza della sua tutela e valorizzazione, dall’altro, l’efficacia comunicativa fra coetanei. 

Con gli stessi obiettivi e la stessa impostazione metodologica, centrata sull’analisi diretta dei documenti materiali territoriali e sulla successiva rielaborazione di sintesi dei contenuti maggiormente significativi, si è proseguita l’attività di ricerca, durante l’anno scolastico 2006-2007, attraverso uno specifico approfondimento sui Ritratti Medicei conservati nella villa-museo di Cerreto Guidi per il particolare fascino suscitato specie da alcuni di essi. L’attività di ricerca è stata documentata nel volumetto E’ lui il più bello. Ritratti medicei nella villa-museo di Cerreto Guidi, P.Vezzosi Ed. Alinea, 2007, realizzato grazie al contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

La ricerca si è distinta nel Concorso Nazionale promosso dal Ministero Pubblica Istruzione – ICS- Giornate dell’Identità Culturale. Il Filo di Arianna. Arte come Identità culturale, Torino 2007, qualificandosi al secondo posto. E’ stata inoltre segnalata all’interno del Catalogo della Mostra I Medici e le Scienze, Firenze Ed. Giunti 2008. 

I contenuti affrontati costituiscono il primo nucleo della Banca-Dati Visite Guidate Ragazzi  (banca dati per scambi di visite guidate da ragazzi nei riguardi di coetanei appartenenti a realtà territoriali diverse), ideata e curata dalla Prof.ssa Patrizia Vezzosi (visitabile al sito web ….) da estendere livello regionale, nazionale, europeo.